imageAccueil42
Kalòs ìrtato

Sogeste ti e tikhi, e àrguli, o khoma, e ajera ma e’ pistèone sta aftìa to: doppu akatò ce akatò khronu pu ìne kumena panta griko, panta griko, oli mia forà us enghizi na kùsune mian glossa pu e’ novune.

Sogeste pu os fènete pu o khoma to egomosti fse gheno fseno. Fseni pu esìrano i guerra ce eguàlane us griku attà spìtia to.

Ce iu ssadìa ssadìa o griko lefteni, khanni ta loja, khanni o gheno pu to milì, epai apode.

Sogeste ti o griko e’ sozi ghiurisi na milistì sakundu mia forà. Sogeste ti o griko e’ na pesani ma en ene prama na pesani iu.

Etèlamo o griko na min svistì, na kulusisi na zisi tosso cerò ankora, na èrkato milimmeno ankora.

Tèlome na kàmome mia associaziùna fse gheno pu agapà o griko, fse gheno pu teli na milisi grika, fse gheno pu, m’olo ka en ennorizi o griko, teli na enkosì na mi khasì e glossa.
Ja tuo, occe min afidìa tu web, etèlamo ti tuttin idea na stasi epukanè, kùkkia ce larga.

Tèlome na pakhìnome o griko ma ta loja allimonimmema ce ma loja cinùria pu vastune i rizza es ta loja grika ce stes addhe glosse.

Tèlome na kuntèfsome apà sto web ta nea pu ghennnìutte es ta khorìa ma.

Sianònnome ce registrèome ti’ fonì cinò pu milune grika na tin vàlome apà sto internet

Sòzamo pi afidìsetè mma na pàrome ambrò tuttin idèa, ma e afidìa e’ kanì. E afidìa ene ja mia forà, ja dìo, mia forà ankora, ma depòi ekhànnete. Ja tutto prama e afidìa e’ kanì, e’ felà, ja tutto prama endiàzete agapi.

O griko rotà agapi.

Benvenuti

È possibile che le mura, gli alberi, la terra, il nostro cielo non credano alle loro orecchie: dopo centinaia e centinaia di anni durante i quali sentivano sempre e soltanto grico, all'improvviso, gli tocca ascoltare una lingua che non comprendono.

Probabilmente sembrerà loro che la loro terra sia stata invasa da gente straniera. Stranieri che hanno vinto la guerra e hanno scacciato via i grichi dalle loro case.

Così pian piano il grico si assottiglia, perde le sue parole e la gente che lo parla, va via.

È probabile che il grico non potrà tornare ad essere parlato come una volta. È possibile che il grico morirà ma non vogliamo che muoia in questo modo.

Vorremmo che il grico non si spegnesse, vorremmo che continuasse a vivere per molto tempo ancora, che ritorni ad essere parlato.

Vorremo costituire un'associazione di gente che ama il grico, che abbia voglia di parlarlo, e di chi, pur non conoscendo il griko, desidera impegnarsi affinché questa lingua non si perda.
Per questo, anche con l'aiuto del web, vogliamo che questa idea arrivi dappertutto vicino e lontano.

Vogliamo arricchire il grico con le parole dimenticate e aggiungerne di nuove che abbiano la radice in parole griche ed in altre lingue.

Vogliamo raccontare (in grico) sul web le novità dei nostri paesi.

Raccogliamo e registriamo la voce di coloro che parlano grico per diffonderla su internet.

Potremmo chiedervi di aiutarci nel portare avanti questa idea, ma l'aiuto non basta. L'aiuto può essere concesso per una volta, per due, un'altra volta ancora, ma poi infine si esaurisce. Per quanto vorremmo fare il solo aiuto non basta.
Per fare tutto questo occorre Amore.

Il grico richiede amore.

© www.glossagrika.it                                                  11 - 12 - 2017